Durante un attacco di panico si può fare del male a un figlio?

Domanda:

Io ho paura di far del male a mia figlia. Non ho nessun problema ho una casa bellissima, un marito affettuoso, un lavoro che mi soddisfa abbastanza, due genitori che mi stanno vicini, una situazione che molti mi invidierebbero!!! Ieri per la prima volta ho avuto, credo, un attacco di panico. Era da sola in casa con mia figlia la quale mi adora ed e’ molto brava ed ho cominciato ad aver paura di farle male. Ho chiamato subito mio marito e mia sorella e sono andata in pronto soccorso ma la’ non ho parlato con nessuno. Dopo due ore me ne sono andata a casa. Ho deciso comunque di parlare con qualcuno anche perchè questa cosa mi fa molta paura. Grazie saluti, Giulia

Risposta:

” Lei ha avuto una crisi di panico in cui ha sentito di poter perdere il controllo di sé e quindi di poter far del male, in conseguenza di ciò, a sua figlia (senza fantasie di violenza, ecc.)? Se è così posso forse rassicurarla sul fatto che questo è piuttosto comune tra coloro che soffrono di attacchi di panico. In verità l’attacco di panico è qualcosa che riguarda soltanto la realtà intrapsichica dell’individuo, non il suo comportamento esteriore. Quindi la sensazione di perdita di controllo durante quei momenti non è qualcosa di reale, di obiettivo. Al contrario è, appunto, soltanto una sensazione. La sua decisione di parlarne con qualcuno è comunque appropriata. “

Altre Domande Interessanti

Ottieni una risposta dal Dr. D'alessandro, Psicologo Psicoterapeuta

Hai una domanda sugli Attacchi di Panico o l'Ansia?

Dr. Paolo D'Alessandro - Psicologo Psicoterapeuta
Dr. Paolo D'Alessandro - Psicologo Psicoterapeuta

Lavoro con i pazienti da più di 15 anni e mi piace aiutarli a superare le loro paure. Dal 2006 mi occupo prevalentemente di Ansia da prestazione, Attacchi di panico e Ansia sociale. Collaboro con l'AIPAP, l'associazione italiana per la psicoterapia degli attacchi di panico, di cui sono socio fondatore.

Ho tre figli e una moglie che amo molto. I miei interessi includono la tecnologia e le nuove sfide, sia in ambito clinico che imprenditoriale.